10 curiosità su: “Whiplash”

1

“Whiplash” è un film del 2014 interpretato da J.K. Simmons e da Miles Teller e diretto da Damien Chazelle, il film ci dipinge il mondo dei giovani promettenti musicisti americani in un modo mai visto prima, con l’incontro tra un batterista ormai alienato dal suo strumento e un insegnante che ci ricorda il sergente istruttore Hartman. Grazie anche a un’interpretazione di Simmons eccelsa possiamo tranquillamente definire “Whiplash” come il più caratterizzante film musicale del ventunesimo secolo.

whiplash2

Vediamo insieme 10 curiosità su “Whiplash”:

1 – Andrew ha un incidente d’auto mentre si reca al concerto al quale si deve esibire. Miles Teller è stato coinvolto in un incidente stradale devastante prima di iniziare la sua carriera da attore.
Questo film deve aver avuto un forte impatto emotivo su Teller, non solamente dal punto di vista musicale;

2 – Durante le scene più intense di pratica alla batteria, il regista non urlava mai “stop!” in modo da far continuare a suonare Teller fino allo sfinimento.
In questo modo è sicuramente riuscito a trasmetterci molto meglio la fatica che Andrew provava nelle sue estenuanti esercitazioni allo strumento;

rsf

3 – È uno dei film con il più basso incasso ad essere mai stato nominato dall’Academy per il premio Oscar al miglior film.
Questo è un peccato, anche se il film ha avuto un ottimo impatto sulla critica non ne ha avuto uno altrettanto buono da parte del pubblico, a giudicare da quanto è riuscito a rendere ai botteghini;

4 – Per la scena degli schiaffi, J.K. Simmons e Miles Teller hanno girato diverse riprese nelle quali gli schiaffi erano solo mimati. Per la ripresa definitiva hanno deciso di filmare la scena, che è stata poi inserita nel film, con veri e propri schiaffi.
Questo avrà sicuramente dato agli attori un’occasione per immedesimarsi molto di più nei personaggi, così da permettere la resa di una scena il quanto più realistica possibile;

whiplash-scena

5 – Il regista e scrittore del film, Damien Chazelle, non riuscendo ad ottenere finanziamenti per il film lo ha trasformato in un cortometraggio da presentare al Sundance Film Festival del 2013, vincendo così il Short Film Jury Prize. Grazie a questo premio è riuscito ad ottenere i finanziamenti necessari a permettergli la realizzazione del film.
Capita molto spesso purtroppo che film destinati alla grandezza non trovino i fondi giusti, rimanendo così irrealizzati. Fortunatamente in questo caso Chazelle è riuscito a far comprendere la qualità del prodotto che voleva realizzare e a ottenere i finanziamenti necessari;

  • Un conto è riportare dieci curiosità attestate e da fonti attendibili, un conto è elencare delle considerazioni personali dandogli una nota fin troppo seria che finiscono per stonare nella visione generale dell’articolo. Esordire con “Deve aver affrontato”, proseguendo con “magari non come quelle che” e concludendo tramite “ma sicuramente” è davvero impossibile da leggere e si fa fatica a prendere sul serio il testo.
    Leggasi il commento soprastante come critica costruttiva.