10 curiosità su: “Paura e delirio a Las Vegas”

“Paura e delirio a Las Vegas” (Fear and Loathing in Las Vegas) è un film del 1998 diretto da Terry Gilliam e tratto dal libro parzialmente autobiografico “Paura e disgusto a Las Vegas” di Hunter S. Thompson, figura fondamentale della beat generation. La realizzazione del film già di per sé travagliata non trova il giusto appoggio dal pubblico, tanto che al botteghino si rivela essere un flop incassando 10,6 milioni di dollari a fronte di un costo di produzione di 18.5 milioni. Fu rivalutato solo successivamente dal grande pubblico ed oggi è meritatamente al fianco di tutti i film che si possono considerare cult moderni.

v

Analizziamo insieme 10 curiosità su “Paura e delirio a Las Vegas”:

1 – “Lo “Squalo Rosso”, una Chevrolet Impala decappottabile del 1971, era proprio la macchina di Hunter S. Thompson che ha messo a disposizione per il film.”
Questo è molto interessante, il fatto che siano stati usati oggetti di scena appartenuti a Thompson rende il tutto più verosimile e affascinante;

2 – “Hunter S. Thompson era stato precedentemente interpretato da Bill Murray nel film “Where the Buffalo Roam”. Prima delle riprese, Murray ha telefonato a Depp per metterlo in guardia su Thompson dicendogli: ˂State attenti o vi ritroverete tra dieci anni ancora con il film da concludere˃.”
Che Thompson fosse un personaggio stravagante è chiaro, ma se addirittura Murray si è sentito di dover avvertire Depp sul suo carattere ci fa capire ancora meglio di che persona si trattasse;

3 – “Durante le prime fasi di sviluppo iniziale del film, Jack Nicholson e Marlon Brando erano stati presi in considerazione per il ruolo di Duke e Gonzo, e Nicholson era stato ingaggiato, ma poi Gilliam si è reso conto che lui e Brando erano troppo vecchi per quei ruoli. In seguito, Dan Aykroyd e John Belushi erano stati scelti per il duo, fino a quando Belushi è morto. John Malkovich era stato poi preso in considerazione per il ruolo di Duke, ma anche lui era troppo vecchio. A un certo punto John Cusack era quasi certo, ma poi Hunter S. Thompson ha incontrato Johnny Depp, e si è convinto che nessun altro poteva interpretare quella parte se non lui.”
Questa è un’ennesima dimostrazione dell’odissea che è stata la realizzazione del film, anche se sarebbe stato interessante vedere Nicholson e Brando nei panni di Duke e Gonzo;

4 – “Hunter S. Thompson ha riprodotto personalmente il suo taglio di capelli sulla testa di Johnny Depp. Erano nella cucina di Thompson e Depp si rifiutò di guardarsi allo specchio.”
Nella storia del cinema siamo pieni di testimonianze di attori che per il loro personaggio si sono dovuti sottoporre a dei tagli di capelli ridicoli, ma sicuramente questo è un caso eclatante, dove la persona raffigurata nel film rasa la testa all’attore che lo interpreta, siamo di fronte a una combinazione che definire ironica sarebbe un eufemismo;

hunter-s-thompsons-famous-friends

5 – “Benicio Del Toro ha guadagnato 40 sterline per il suo ruolo di Dr. Gonzo affermando di averlo fatto per mangiare più ciambelle ogni giorno.”
Interessante il fatto che un attore del livello di Del Toro che già allora era un attore abbastanza affermato abbia guadagnato così poco per il ruolo che ha avuto, anche se visto il budget a disposizione per la realizzazione del film è anche facilmente comprensibile;