Deadpool 2: perchè il regista Tim Miller ha lasciato il progetto

Il successo non è sinonimo di felicità, in particolare nel mondo di Hollywood. Ieri internet è esploso quando è stato rivelato che il regista di Deadpool, Tim Miller, ha lasciato il suo ruolo nel sequel attesissimo. Considerando quanto fosse acclamato, e i record stabiliti nel primo film, si sarebbe potuto pensare che Miller avrebbe fatto di tutto per mantenere questa posizione in Deadpool 2 , ma sembra che lui e la star Ryan Reynolds abbiano avuto alcune divergenze creative gravi. I dettagli di questo dibattito era un mistero, ma ora possiamo avere alcuni indizi utili a capire le cause dell’abbandono di Tim Miller per il sequel.

Secondo The Wrap , ci sono state un paio di questioni che hanno causato contesa tra Tim Miller e Ryan Reynolds.

Il primo di questi problemi era apparentemente il tono e lo stile di Deadpool 2. Tim Miller aveva riferito che il sequel lo voleva più stilistico e unico rispetto al suo predecessore. Miller possiede un proprio studio di effetti visivi e avrebbe saputo usarli in modo da rendere Deadpool 2 emozionante. Ma Ryan Reynolds a quanto pare ha voluto attenersi alle sue pistole (+1 per il gioco di parole) e mettere a fuoco la commedia volgare che ha contribuito a rendere il primo film così eccitante. Nonostante ci siano buone motivazioni per entrambe le vedute, lo studio presumibilmente si è schierato con la stella Ryan, causando un po’ di frustrazione per Miller.

Oltre alle differenze creative, Ryan Reynolds e Miller erano apparentemente in disaccordo sul cast. Tim Miller era tutto per l’attore Kyle Chandler (Bloodline, Friday last night), ma Ryan Reynolds non era troppo entusiasto. Forse voleva un attore più vicino al materiale originale… o Keira Knightley. Ancora una volta, lo studio ha preso le parti di Reynolds e questo può essere solo stata l’ultima goccia che ha fatto lasciare Tim Miller il progetto.

La notizia della decisione di Tim Miller a lasciare Deadpool 2 è stata davvero scioccante, e ricorda le prime lotte per la produzione del film. Deadpool ha sofferto le pene dell’inferno per molti anni per lo sviluppo, fino a quando il primo trailer del primo film fu trapelato online.

In generale, chi dirigerà Deadpool 2 avrà scarpe molto grandi da riempire. Le aspettative per il sequel sono alle stelle, e gli appassionati andranno probabilmente fuori di testa se Deadpool 2 non riuscirà a catturare la magia dell’originale.

CONDIVIDI
Articolo precedenteBlack Mirror 3 – Recensione
Articolo successivoThe Neon Demon – Recensione + effetti collaterali
Andare al cinema è ridurre all'immobilità il corpo. Non molto ostacola la percezione. Tutto ciò che si può fare è guardare e ascoltare. Ci si dimentica dove si è seduti. Lo schermo luminoso diffonde un torbido chiarore attraverso l'oscurità. Fare un film è una cosa, guardarlo un'altra. Impassibile, muto, fermo siede lo spettatore. Il mondo esterno svanisce quando lo sguardo sonda lo schermo. Importa che film si sta guardando? Forse. Una cosa che tutti i film hanno in comune è il potere di portare la percezione da un'altra parte.